C’è una parola che da due giorni mi sta gironzolando in testa e mi sta facendo pensare.
E' una parola ed anche un atteggiamento, un atteggiamento ed anche un qualcosa da fare, un qualcosa da fare che però è decisamente pericoloso!

RIBELLARSI!

Capisci perché ho detto che è pericolosa questa parola? Perché la ribellione porta sempre con sé un sapore di concitata e animosa lotta e quando pensiamo alla lotta... bhè pensiamo a qualcosa di complicato e forte.
Re-Bellum: riprendere la guerra, riprendersi quello che qualcuno ti ha portato via e che tu desideri ancora fortemente!
A cosa voglio ribellarmi io?
A tutto il buio che mi hanno messo attorno e a tutto quello che non mi appartiene e che invece deve diventare per forza parte di quello che vivo, voglio ribellarmi a tutto quello che mi intristisce e non mi da la possibilità di sorridere, voglio ribellarmi a tutto quello  che non riesco a comprendere non perché sono stupido, ma perché non ha alcuna logica umana. E poi ho pensato a te e mi sono detto che anche tu devi ribellarti o almeno lo spero che tu voglia ribellarti...a cosa? A tutto quello che ti fa sembrare brutta quando non lo sei, a tutto quello che ti fa essere una maschera invece che te stesso, a tutto quello che ti ruba il sorriso del cuore e te ne stampa in faccia uno finto disegnato da altri, a tutto qullo che ti impedisce di costruirti un futuro vero e autentico, a tutto quello che ti impedisce di sognare e ancora più grave...di realizzare i tuoi sogni.
Anche tu devi ribellarti
Ma come possiamo fare? Sia tu che io...come possiamo fare? Ce lo siamo detti tantissime volte: noi possiamo fare qualcosa ma se mai iniziamo.......Ho riguardato la parola ribellarsi e ho pensato ad un altro suo significato, magari non troppo letterale ma che mi piace:

Re-Bellus : tornare al bello.

Ed è questa la vera ribellione! Ritornare al bello! Ritornare alla bellezza vera, quella senza fard e ombretto, quella senza risvoltini o pantaloni con cintura sottosedere, quella senza bisogno di boccucce nei selfie, quella senza orecchie da mucca e lingua da cartone animato nelle foto, quella che non cerca l’apparire a tutti i costi, quella che sa stare nell’intimità di sé e non nella baraonda di tutti.La bellezza vera di qlo che sei! E poi ho pensato ancora... e...
Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.

Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Beati i miti, perché erediteranno la Terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della
giustizia, perché saranno saziati.

Beati i misericordiosi,

perché troveranno misericordia.

Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,

perché saranno chiamati figli di Dio.

Beati i perseguitati a causa della giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.

Beati voi quando vi insulteranno, vi
perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni
sorta di male contro di voi per causa mia.
Rallegratevi ed esultate,

perché grande

è la vostra ricompensa nei cieli.

Questa è bellezza non trovi? Ribellarsi per tornare al bello... a questo bello...

Settimana prossima penseremo alla nostra rivoluzione che nasce da questa ribellione... beata verso il bello!

Buona settimana

don Massimo

Prossimi appuntamenti

No events

Orari Celebrazioni

piazza

 Feriale tranne il venerdì in periodo di Quaresima
ore 18.00

Prefestivo
ore 18.00

Festivo
ore 11.00
ore 18.00

Sgalis

I Sgalis de Poasch e Sorighèe te cùnten su

Le origini del nostro territorio

cielo sole

Il Nocciolo

Scarica l'ultimo numero del bollettino parrocchiale

 

nocciolo whatsup

Il Nocciolo WhatsApp

Scopri come ricevere le notizie della nostra parrocchia su WhatsApp

agenda

Eventi

Tutti gli appuntamenti nella nostra parrocchia e non solo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione CookiePolicy