Lettura corsiva del Vangelo di Matteo

Matteo 6,19-24

Salmo 118

73 Le tue mani mi hanno fatto e plasmato; fammi capire e imparerò i tuoi comandi.
74 I tuoi fedeli al vedermi avranno gioia, perché ho sperato nella tua parola.
75 Signore, so che giusti sono i tuoi giudizi e con ragione mi hai umiliato.
76 Mi consoli la tua grazia, secondo la tua promessa al tuo servo.
77 Venga su di me la tua misericordia e avrò vita, poiché la tua legge è la mia gioia.
78 Siano confusi i superbi che a torto mi opprimono; io mediterò la tua legge.
79 Si volgano a me i tuoi fedeli e quelli che conoscono i tuoi insegnamenti.
80 Sia il mio cuore integro nei tuoi precetti, perché non resti confuso..

Vangelo
Matteo 6,19-24

19 Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano; 20 accumulatevi invece tesori nel cielo, dove né tignola né ruggine consumano, e dove ladri non scassinano e non rubano. 21 Perché là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore.
22 La lucerna del corpo è l'occhio; se dunque il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà nella luce; 23 ma se il tuo occhio è malato, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!
24 Nessuno può servire a due padroni: o odierà l'uno e amerà l'altro, o preferirà l'uno e disprezzerà l'altro: non potete servire a Dio e la ricchezza.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione CookiePolicy